ABOLIRE I CIRCHI CON SFRUTTAMENTO ANIMALE

abolire-i-circhi-con-sfruttamento-animaleOgni anno lo Stato finanzia con più di 3 milioni di euro lo spettacolo con animali contribuendo al loro imprigionamento e alla loro sofferenza.

E’ apprezzabile e fonte di divertimento condivisibile da tutti la visione dell’espressione delle abilità umane negli spettacoli del circo, ma la vita degli animali in questi luoghi è incompatibile con le loro caratteristiche etologiche, e la detenzione, l’addestramento e l’esibizione in spettacoli comporta sofferenze e maltrattamenti ingiustificabili.

In Italia non esistono restrizioni quantitative o di specie di animali ai fini dello spettacolo. Il rapporto EUROSPES 2015 rileva che il 68,3% degli italiani sia contrario all’uso degli animali nei circhi.

Proponiamo di abrogare la legge n.337 del 1968 ‘Disposizioni sui circhi equestri e sullo spettacolo viaggiante’ e introdurre il divieto di sfruttamento così come hanno fatto Austria, Belgio, Croazia, Rep. Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Malta, Polonia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Regno Unito, Portogallo e Olanda.

Inoltre, Democrazia Verde propone la graduale ricollocazione degli animali detenuti nei circhi presso strutture in grado di garantirne il miglior mantenimento e l’eventuale rimessa in libertà.